Disturbi del comportamento alimentare

I disturbi del comportamento alimentare non sono disturbi dell’appetito, ma patologie psicologiche complesse e quindi riconducibili e fondate su questioni soggettive relazionali, affettive e sociali.
L’immagine del corpo magro, troppo magro o eccessivo, fortemente appesantito, nasconde una complessità ed una molteplicità di tematiche che non si possono ridurre al rapporto col cibo, ma che interessano la sfera delle relazioni: il rapporto con i genitori, con l’altro sesso, con il proprio ideale e con il proprio corpo. Nasconde dunque la questione soggettiva e unica dell’individuo, del suo dolore, del suo malessere.
Per coloro che soffrono di anoressia, bulimia, obesità e disordini alimentari, l’isolamento e il silenzio sembrano le uniche modalità rimaste a disposizione per esprimere il proprio disagio. Un disagio che non trova posto nel pensiero e quindi nella “parola”, di difficile decodifica anche da parte delle persone più care e vicine. Così si esprime tramite il corpo, tramite la relazione distorta con il cibo ed un comportamento apparentemente privo di senso.
La sofferenza personale viene espressa e rappresentata nei comportamenti di rifiuto oppure di abuso del cibo, come due facce di una stessa medaglia, nell’ossessione per il cibo, che può diventare un pensiero fisso e continuo, che sottrae spazio mentale a tutto il resto.

I disturbi alimentari non sono “malattie del corpo”, ma il corpo lo attraversano e lo segnano profondamente, a volte in modo grave e potenzialmente mortale, come apprendiamo troppo spesso da notizie di cronaca.
La questione alimentare è quindi solo un aspetto della complessità dei disturbi del comportamento alimentare: la dimensione più visibile e superficiale seppur capace di incidere pesantemente il corpo.
E’ chiaro quindi che la forza di volontà, il buon senso, l’educazione alimentare non possono essere la via da percorrere per trovare una soluzione; è solo attraverso un percorso terapeutico adeguato che possono essere trattati e risolti tali disturbi.

Argomenti correlati: Anoressia BulimiaObesità

Annunci